Quando spegni o riavvii il computer, potresti voler tenere traccia del motivo. Oggi esaminiamo l'abilitazione di Shutdown Event Tracker che ti consentirà di documentare il motivo per cui il sistema viene spento o riavviato.

Monitoraggio eventi di arresto



Nota: questo processo utilizza l'Editor criteri di gruppo locali che non è disponibile nelle versioni Home di Windows. Mostriamo anche come abilitare Shutdown Event Tracker con un hack del Registro di seguito .

Per abilitare questa funzione, fai clic su Start e digita gpedit.msc e premi Invio .

Nell'Editor Criteri di gruppo locale, vai a Configurazione computer Modelli amministrativi Sistema, quindi sul lato sinistro in Impostazioni, scorri verso il basso fino a Visualizza il tracker eventi di arresto nelle impostazioni .

Fai clic su Abilitato e in Opzioni assicurati che sia impostato su Sempre, quindi Applica e Ok e chiudi le schermate rimanenti.

Annuncio pubblicitario

Ora, quando vai al riavvio o allo spegnimento del sistema, viene visualizzato Shutdown Event Tracker dove puoi lasciare un commento sul motivo per cui stai spegnendo il sistema.

C'è anche un elenco a discesa di vari motivi per l'arresto o il riavvio.

data di rilascio di Windows 10 21h1

Puoi quindi entrare e controllare i registri nel Visualizzatore eventi.

Metodo di hacking del registro

Fare clic su Start e digitare regedit e premi invio.

Passare a HKEY_LOCAL_MACHINE Software Policies Microsoft Windows NT Reliability. Fare doppio clic su ArrestoMotivoUI e Arresto MotivoOn e cambia i Dati valore su 1.

Conclusione

Questa funzionalità è stata introdotta nel server 2003 ed è importante per gli amministratori per tenere traccia del motivo per cui i server vengono riavviati. Ma se sei un fanatico hardcore e desideri un solido controllo sul tuo sistema Windows 7, Shutdown Event Tracker è un altro strumento per la scatola. Con esso abilitato, non sarai in grado di spegnere il sistema finché non avrai inserito un motivo per l'arresto o il riavvio. L'impostazione di questa funzione è consigliata per gli utenti esperti, poiché l'utente occasionale di PC non ne trarrà molti benefici.

LEGGI SUCCESSIVO